Progetto Residenza StefyLandia e non solo


Progetto Residenza StefyLandia e non solo

La Fondazione di Partecipazione StefyLandia Onlus realizza innovative soluzioni di “Domiciliarità Comunitaria” e di “Housing Sociale”, nell’ambito di più ampie iniziative di sperimentazioni di “Co-Housing”, “Borgo Sostenibile”, “Condominio Solidale” o “Case Condivise”, anche in considerazione di prospettiche replicabilità in contesti geografici diversificati, oltre che ai domicili delle persone vulnerabili dalle quali emerga una richiesta consapevole e ovunque esse vivano, con l’acquisizione di un senso dell’ “abitare” che riconduce a una confortevole dimensione di “casa domestica”, intesa come luogo dove sentirsi accolti, benvoluti e protetti, nel pieno e più assoluto rispetto dei tempi e dei ritmi individuali e della personalizzazione del proprio ambiente privato.

Tutto ciò anche riferito a percorsi di esercitazioni e sperimentazioni alla vita indipendente (Palestra delle Autonomie) o al turismo sociale, solidale, responsabile, ecosostenibile, accessibile.

In tali ambiti, in ottemperanza a quanto programmato dal Comitato Promotore per il “Progetto StefyLandia”, la Fondazione si propone anche di realizzare, tra l’altro, la “Residenza StefyLandia”, un’importante e innovativa soluzione abitativa, totalmente accessibile, per ospitare persone con disabilità, vulnerabilità o fragilità, che dovrà sorgere a Salò, in un immobile già individuato (oggetto di studio e di un’ipotesi di fattibilità) e situato in splendida zona panoramica e in centro storico, vicino alla comunità, ai servizi, ai negozi, al lungolago.


In attesa di poter realizzare la “Residenza StefyLandia” (che sarà un immobile totalmente accessibile) la Fondazione già dispone, in convenzione con soggetti privati, di alcuni appartamenti nei quali si possono effettuare soggiorni per fini turistici a condizioni particolarmente vantaggiose.

Scopri di più:

Si possono prevedere progetti sperimentali di vita indipendente e percorsi di esercitazioni all’autonomia, denominati “Palestra delle Autonomie“.

Contatta:

Liliana Foffa Presidente della Fondazione StefyLandia Onlus

Sandro Bicelli Consigliere Delegato della Fondazione StefyLandia Onlus


La nostra Fondazione promuove, finanziati anche da bandi pubblici :

  • costruzione e Monitoraggio del Progetto Individuale di Vita
  • percorsi di emancipazione familiare in un senso di adultità
  • nuovi modelli abitativi in co-housing intesi come casa domestica
  • attività per il tempo libero
  • esercitazioni alla vita indipendente
  • palestre delle autonomie
  • inserimenti occupazionali

ovunque le persone vivano e per qualsiasi condizione di salute psico-fisica 

assumendo pertanto un rassicurante ruolo di “cabina di regia” e di armonizzazione di tutti i soggetti coinvolti nella vita delle persone, in ogni ambito e a vario titolo


La “Fondazione di Partecipazione StefyLandia” Onlus è soggetto realizzatore di progetti di sperimentazioni all’autonomia nell’ambito della nuova Legge n. 112/2016 sul “Dopo di Noi”, supportati economicamente da finanziamenti pubblici tramite bando

In tali ambiti, anche in co-progettazione con gli enti pubblici e con cooperative sociali selezionate, sono stati positivamente attivati e attualmente già in corso alcuni progetti personalizzati per il tempo libero 

Se sei interessato contattaci !!!



Di seguito le slide relative alle due ipotesi di realizzazione della “Residenza StefyLandia”: ambedue in meravigliose location, con spettacolare vista sul golfo cittadino e situate in splendida zona panoramica e in centro storico, vicino alla comunità, ai servizi, ai negozi, al lungolago.

panorama

Diapositiva1 copia

1) Una villetta a schiera situata all’interno di un complesso residenziale in avanzato stato di costruzione:

Location complesso immobiliare    Villa 1 Residenza Giardino

2) Una casa singola da ristrutturare integralmente:


Per visionare la pagina relativa al “Borgo StefyLandia: a casa di Stefano” al quale si ispirano la realizzazione della “Residenza StefyLandia” e le innovative proposte abitative della Fondazione, anche in soluzioni di co-housing, anche ai propri domicili, anche per soggiorni turistici, anche per progetti di vita indipendente e per percorsi di esercitazioni all’autonomia, denominati “Palestra delle Autonomie“: clicca qui